Comitato Provinciale del 9 giugno 2018: la difesa dei valori e del ricordo della Resistenza

25 giugno 2018 di anpivarese

Da tempo, purtroppo, si registrano in provincia di Varese deprecabili manifestazioni e iniziative da parte di gruppi che palesemente si rifanno alle nefaste ideologie nazi-fasciste.

In questi momenti nei quali è ancor più di vitale importanza la coesione tra gli antifascisti, sono recentemente comparse pubblicazioni e articoli sulla stampa che forniscono interpretazioni assolutamente discutibili su episodi della Resistenza, in particolare per quanto concerne la vicenda della battaglia del San Martino e quella del Partigiano Gianfranco Corradi.

Su iniziativa della Sezione di Varese, la questione è stata affrontata nel corso della riunione del Comitato Provinciale del 9 giugno 2018, che ha espresso il proprio dissenso per le notizie fuorvianti diffuse, peraltro da ambiti interni o comunque non ostili ad ANPI.

Il Comitato ha stabilito che per l’utilizzo del logo dell’Associazione e la concessione di patrocinio su future pubblicazioni, le stesse dovranno essere sottoposte al vaglio preventivo di un gruppo di esperti interno al Provinciale, la cui nomina verrà prossimamente formalizzata.

Si rendono di seguito disponibili:

  • una nota riassuntiva sulla vicenda del Partigiano Corradi, nei confronti del quale, come sottolineato in una nota delle figlie e confermato nel corso del dibattito interno al Comitato, vengono periodicamente messe in evidenza interpretazioni dei fatti che ne infangano ingiustamente la memoria: scarica scheda redatta dallo storico Claudio Macchi, attuale Presidente della Sezione di Varese
  • la registrazione dell’intervento della Partigiana Ivone Trebbi, come sempre appassionato e pregnante, che ha in particolare ricordato come giudizi e interpretazioni debbano sempre fare esatto riferimento al contesto in cui le vicende si sono svolte.