26 gennaio 2019: Saronno si ferma per la pietra d’inciampo in memoria di Pietro Bastanzetti

27 gennaio 2019 di anpivarese

image002Tantissimi saronnesi hanno assistito nella mattinata di sabato 26 gennaio 2019 stamattina alla posa della prima pietra d’inciampo in provincia di Varese, alla memoria di Pietro Bastanzetti, deportato e morto a Mauthausen-Gusen nel 1944 per avere organizzato gli scioperi di Milano del marzo di quell’anno.

La cerimonia è stata molto semplice: prima l’artista Gunther Demnig, ideatore di quest’opera d’arte diffusa in più di 2.000 località in Europa, ha posato la pietra e quindi la nipote Maria Bastanzetti ha raccontato, con semplicità, la storia della deportazione del nonno. Aneddoti e ricordi di famiglia che hanno tracciato la figura del saronnese ma anche testimoniato il dolore e il coraggio dei familiari.

Toccante la lettura delle lettere scritte da Pietro Bastanzetti per la madre e per i figli rimarcando gli ideali antifascisti e la fiducia in un ritorno che in realtà non c’è stato. Tanti gli applausi dei presenti che hanno salutato i momenti salienti delle missive lette dei nipoti con molta emozione.